Cuota:

 

Letra Prendi il largo e fidati de Andrea Testa

Prendi il largo e fidati

Così si avvicinò, nascosto tra la gente
salì sulla mia barca e mi guardò,
le reti sulla riva cariche di niente,
segno di una triste realtà
il cielo si schiarì la notte se ne andava
e quell'uomo che comprese mi parlò,
e quell'uomo che comprese mi parlò.

Prendi il largo e fidati
la mia Parola e vita per chi l'ascolterà
lascia gli ormeggi e seguimi
dimentica le reti, sarai luce per l'umanità.

Il cuore si gonfiò e vidi quelli reti,
brillava al sole il pesce in quantità.
Io pescatore che vivevo di peccati:
"Signore, allontanati da me!"
Lui tese le sue mani, raccolse il mio dolore:
"Ora gli uomini, con me, tu pescherai",
"Ora gli uomini, con me, tu pescherai".

Prendi il largo e fidati
la mia Parola e vita per chi l'ascolterà
lascia gli ormeggi e seguimi
dimentica le reti, sarai luce per l'umanità.

E poi lui se ne andò, lasciandomi da solo,
le barche, la famiglia, la città,
tutto mi sembrava inutile ripiego
così mi mossi piano dietro lui
e dolcemente in me bruciava la certezza
di aver trovato ormai la Verità,
di aver trovato ormai la Verità.
 
 

Traducir esta letra:

  • it
  • en
  • es
  • fr
  • de